Sant’Agata è la patrona di Catania, e la sua festa è una tra le più belle al mondo. La data in cui ricorre questo grandioso avvenimento è dal 3 al 5 Febbraio e tutta la città si prepara per celebrare un avvenimento straordinario ed unico nel tempo.

Una miscela fra devozione, tradizione, costumi, animano ogni anno la nostra splendida Catania, rivestita da usanze in cui ceri alti e pesanti vengono donati,  tenendo conto della persona stessa, seguiti da una processione che va dalla fornace alla cattedrale, e da delle “candelore”, grossi ceri che rappresentano i mestieri della popolazione;  

La città si anima quando le preziose reliquie della santa, vengono portate in giro per ogni angolo e tutti i cittadini vestiti secondo la tradizione e l’usanza,  sventolando fazzoletti bianchi con inni di esortazione,  sfidano il freddo durante  la notte; una soddisfazione per tutta la popolazione, segno di gratitudine e di protezione chiesto alla Santa; i festeggiamenti vengono poi conclusi con spettacoli pirotecnici.

La festa di Sant’Agata è un susseguirsi di emozioni, per poterle scoprire bisognerebbe viverle. Eventi del genere vengono considerati epocali, qualcosa di assolutamente imparagonabile.

Trova subito la tua Struttura nei dintorni di Catania

Booking.com

Dove dormire a Catania e dintorni

Dove dormire a Catania e dintorni

Scopri dove dormire a Catania e godi in pieno della città di Sant’Agata, con la nostra guida.

Catania è città simbolo del Patrimonio dell’Unesco, ricostruita ben nove volte, dopo un susseguirsi di terremoti ed eruzioni, oggi la città gode di un elevato prestigio culturale. Le sue bellezze artistiche e paesaggistiche sono intramontabili, dalla Cattedrale di Sant’Agata, allo scenario dell’Etna, per non dimenticare anche le specialità culinarie!

In questa guida ti riporto le attrazioni che devi assolutamente vedere se vieni a fare un salto in questa città dove si incontrano terra e mare.

Cosa Vedere

  1. Piazza Del Duomo: circondata da bellezze artistiche d’altri tempi come per esempio, “Palazzo Degli Elefanti” che rappresenta il municipio, o il Palazzo dei Chierici, insieme alla cattedrale della patrona, con ancora la fontana dell’Amenano, dove scorre il fiume visibile sotto la fontana stessa.
  2. Cattedrale di Sant’Agata: patrimonio dell’umanità per la sua bellezza architettonica, nonostante sia stata varie volte distrutta e ricostruita.
  3. I mercati popolari di Catania: l’anima del commercio la trovi proprio in questi mercati, come quello della pescheria, in cui i cittadini fanno un salto per il pescato della giornata; oppure il mercato del lunedì, dove varie bancarelle di ogni genere, animano le vie del centro città.
  • Via Etnea: sentiero dello shopping, dove cittadini e turisti, amano questo tragitto lungo 3 km, adornato da chiese barocche, i Palazzi del Rettorato con la splendida Piazza Università
  • Teatro Massimo Vincenzo Bellini: Rappresentante compositore nostrano, Vincenzo Bellini, a cui è stato dedicata questa maestosa opera artistica, con una sala a quattro ordini e il loggione con intensi decori.
  • Il monastero dei Benedettini a Catania: la più grande dimora d’Europa, oggi sede del dipartimento di Scienze Umane e protagonista di numerosi eventi culturali come mostre e convegni.

Trasporti pubblici: 

Catania oggi è diventata una vera e propria metropoli e spostarsi con i mezzi pubblici è veramente facile, occorre però qualche piccola delucidazione, vediamo insieme nel dettaglio:

  • Il mezzo più utilizzato dai cittadini per raggiungere le diverse zone della città dall’aeroporto Fontana Rossa è senza ombra di dubbio, l’autobus; infatti vi sono corse con una frequenza di ogni 25’ e il suo biglietto può essere acquistato sia in autobus che in aeroporto, presso le biglietterie AMT
  • Recentemente per agevolare i turisti, ha fatto l’ingresso la “Carta Servizi” Carta pass, che permette ad ogni singolo viaggiatore, non solo di avere una scontistica in diversi negozi, ristoranti, ma, anche a delle corse illimitate sui mezzi di trasporto pubblico.
  • La presenza  della metropolitana, regala un certo fascino a questa città d’arte, donando quel tocco in più di modernizzazione.  

Cosa mangiare

Le specialità di questa stupenda città sono veramente delle prelibatezze che non devi assolutamente perdere. Se hai prenotato un weekend a Catania o in occasione della festa di Sant’Agata o in qualsiasi altro periodo dell’anno, le bontà che devi immancabilmente  concederti sono diverse: dall’arancino con riso e ragù, ai carciofi arrostiti, dalla pasta alla norma, alle sarde, dalle cassate ai cannoli, all’iris che sono bombette fritte o al forno con ripieni di vario genere, dalle brioche con la granita sino ad arrivare ai gelati catanesi; bontà e gustosità che nessuno si lascerà scappare!

Dove Dormire

Un’incantevole scenario riveste questa stupenda città barocca, dove terra e mare si uniscono creando una magica metropoli; ecco l’importanza di saper scegliere con attenzione, il luogo dove soggiornare, che possa essere un hotel, un B&B o persino un appartamento, ma la cosa essenziale che sta alla base della scelta è la sua posizione, la vicinanza ai mezzi di trasporto, le recensioni, tutti dettagli che possono fare la differenza donando al vostro viaggio un’esclusiva incomparabile.

Booking.com


Commenti

commenti